Sportello psicologico rivolto al caregiver e alla famiglia del bambino malato di tumore

Sportello psicologico rivolto al caregiver e alla famiglia del bambino malato di tumore

Il tumore nel bambino, più di ogni altra malattia, rappresenta una tempesta che interrompe la sua naturale crescita psicofisica. Necessario è il continuo sforzo di adattamento del bambino e del caregiver, con il fine di mantenere l’integrità psicofisica dell’intero sistema famigliare.

Specie oggi, con la situazione pandemica di emergenza Covid-19, ancora più importante e urgente è la disponibilità ad accogliere collettivamente i bisogni primari del bambino oncologico e di sostenere la famiglia che chiede aiuto psicologico.

Affinché il bambino sia affiancato amorevolmente dal caregiver durante la malattia, può essere importante per il genitore confrontarsi sui suoi sentimenti con uno specialista. Ecco che lo psicologo supporterà, mediante un ascolto attivo ed empatico, il caregiver per condividere e gestire  possibili sentimenti d’ impotenza e di colpa che attraversano il processo di cure mediche.

La malattia tumorale nel periodo infantile è esperienza dolorosa per gli affetti che lo circondano e possono manifestarsi pensieri disfunzionali nell’adulto che meritano anch’essi accoglienza per esserne compresi. Lo psicologo sarà una guida dinamica ed emotiva, un contenimento aperto ad abbracciare e valutare le risorse utili per combattere la viva battaglia.

Qual’ora il cancro spegnesse la vita del bambino, lo psicologo accoglierà il caregiver e la famiglia per scoprire nuove luci che guideranno i rispettivi sentieri della vita. Questo percorso identificato come “elaborazione del lutto” sarà per lo psicologo volto a comprendere il decesso, significandolo per trasmettere nuova fiducia alla sua famiglia.

La messa a servizio avrà le seguenti modalità di sostegno

6 colloqui di sostegno psicologico gratuito, in base alle esigenze personali:

– Supporto psicologico individuale o di coppia

– Supporto psicologico on-line (Skype)

Giulia Volonterio

Psicologa e specializzanda psicoterapeuta Aneb (Associazione Nazionale di Ecobiopsicologia) ad orientamento psicodinamico. Con la tesi di laurea, ha iniziato ad approfondire lo studio del fenomeno psicosomatico con un linguaggio sistemico-complesso, conseguendo il Master in Psicobiologia della Salute e del Benessere (APL), per intensificarne la ricerca, e il corso pratico di Operatore di Training Autogeno.
Dopo aver svolto attività educativa nella scolastica (infanzia e medie) e aver collaborato a Milano con il poliambulatorio “Medici In Famiglia”, attualmente svolge la libera professione in collaborazione con il “Centro Mindfullness” di Milano e al centro polispecialistico sanitario “Osteopathic Wellness Center” di Milano.
In queste strutture, svolge sostegno psicologico, individuale o di coppia, rivolto ad adolescenti e adulti.
Inoltre, è Socia volontaria di SIPEM (Società Italiana Psicologia dell’Emergenza Lombardia).

Per maggiori informazioni e dettagli contattare segreteria@centromindfulnessmilano.com specificando nell’oggetto ‘Sportello psicologico rivolto al caregiver e alla famiglia del bambino malato di tumore’