Self Compassion Training

Self Compassion Training

ACCREDITAMENTO ECM PER LE PROFESSIONI SANITARIE

Questo training introduce i partecipanti a pratiche terapeutiche contemplative e ad abilità relazionali fondate su pratiche di compassione, auto-compassione e comunicazione consapevole. Facendo riferimento a insegnanti internazioni del calibro di Kristin Neff, Tara Brach, Paul Gilbert, Chögyam Trungpa e il Dalai Lama, verranno presentate, discusse, esemplificate ed esplorate le seguenti sette abilità:

1. PERCEPIRE, SENTIRE E PENSARE: gli elementi costitutivi dell’esperienza immediata e tangibile. Impareremo a identificarli e a rappresentarli in modo appropriato man mano che si presentano e si manifestano. Considereremo le parole del Buddha “qui c’è un corpo” come un antidoto pratico alle strategie dissociative così comuni alla condizione umana.

2. MODALITA’ DEL SE’ : il modo in cui ci percepiamo e rappresentiamo ha un effetto importante sul nostro benessere e sulla nostra capacità di contribuire al benessere degli altri. Studieremo tre stati del sé e considereremo i loro potenziali usi e abusi nel campo compassionevole e relazionale.

3. LA NARRATIVA CONSAPEVOLE: la pratica della consapevolezza ritarda la formulazione di narrazioni automatiche, fornendo così ai professionisti un prezioso spazio di quiete tra interazione e reazione condizionata. Esploreremo come poter infondere una presenza di cuore in questo prezioso spazio.

4. PERSEVERANZA SAGGIA: è una componente centrale in molte pratiche contemplative. Esploreremo i modi in cui ci facciamo carico delle cose nelle relazioni personali e d’aiuto. Quando è meglio sedersi e osservare e qual è il valore di seguire gli impulsi? Compassione significa sempre accettare di fare qualcosa per qualcun altro? Esiste un’alternativa abile e valida?

5. IMPATTO RELAZIONALE: il controtransfert somatico e la coscienza del testimone quali ingredienti chiave dell’eco relazionale. Come sapere cosa è mio e cosa è tuo? Quando questo discernimento sostiene la salute e il benessere e quando è invece un ostacolo alla connessione profonda e alla fiducia compassionevole?

6. INTUIZIONE MOTIVAZIONALE: cosa stiamo cercando di ottenere e cosa stiamo cercando di evitare ad ogni costo? Ponendoci questa domanda, impareremo a identificare il fondamento della nostra motivazione nel setting clinico e nelle nostre interazioni quotidiane, liberando così il nostro spirito affinché possa sentirsi connesso e possa prendersi cura.

7. CONTATTO COMPASSIONEVOLE: è stato definito come il tremolio del cuore in risposta al dolore e alla sofferenza. Incontreremo l’immagine del guerriero Shambala di Chögyam Trungpa e le sue implicazioni per il lavoro clinico e interpersonale.

Tutto questo ha importanti implicazioni per la psicoterapia e per tutte le relazioni di cura, il cui cuore è portare alla luce la brillante sanità e la presenza sacra e compassionevole di ognuno di noi. La compassione e l’auto-compassione si manifestano come pratiche relazionali all’interno della coscienza unitaria, dove il sé e l’altro non sono separati.

Questo training è progettato per offrire uno spazio sicuro per l’esplorazione di sé e per un’aperta condivisione. E’ un’opportunità unica per terapeuti di diversi ambiti, tra cui gli psicoterapeuti, i counselor, i professionisti della medicina complementare e ortodossa, i craniosacralisti, i danzaterapeuti, gli insegnanti di Yoga e per i praticanti degli approcci basati sulla mindfulness.

Accogliamo persone che desiderano partecipare per diversi motivi, che possono includere:

• Psicologi, Psicoterapeuti, Medici, Operatori della relazione  e tutti i professionisti socio-sanitari (anche delle medicine complementari) che desiderano apprendere nuove competenze e acquisire crediti ECM;

• Professionisti della mindfulness che hanno il desiderio di apprendere pratiche di Compassione e auto-compassione da poter integrare nel proprio lavoro;

• Persone interessate alla crescita personale (non è necessario essere terapeuti per partecipare) che hanno il desiderio di coltivare maggiori capacità interpersonali e che sono interessate ad esplorare il legame tra benessere psicologico e spirituale;

Diamo il benvenuto a persone da tutte le tradizioni spirituali o da nessuna di esse: non si presume alcuna conoscenza concettuale preliminare.

Questo Training abilita da parte dell’Associazione Sati Mudita  all’insegnamento di pratiche sulla compassione e sull’autocompassione da poter integrare nel proprio lavoro individuale e di gruppo, in particolare per tutti coloro che hanno completato  il Foundation Training di Mindfulness in Relazione o che hanno altre formazioni significative nell’ambito della mindfulness.

Per maggiori informazioni: segreteria@satimudita.com

Prossimo training in programma:

con Shantam David Zohar